mercoledì 21 febbraio 2007

Giornalisti italiani & Carnaval

Sto cercando notizie sul Carnaval nei giornali italiani: Vergogna!!!
Sono indignato! Ci sono solo foto di ragazze come se il Carnaval fosse un grande bordello. Vergogna! Giornalisti che incitano il turismo sessuale e altri mali che esportiamo nel mondo. Ci trattano, i giornalisti italiani, come se fossimo tutti dei perversi. Come in ogni manifestazioni ci sono uomini e donne! Che cosa avete scoperto con le vostre foto!? Che ci sono anche donne!?
Fate un servizio "giornalistico" , raccontate perchè il Carnaval è cosi, le origini, le differenze, i costi...oppure non parlatene affatto!!
Vergognatevi giornalisti italiani, non rispettate un intero Paese, e non rispettate nemmeno il vostro!!! Fatevi insegnare giornalismo dagli Emirati Arabi :

Carnival fever in Rio De Janeiro

A single voice rises, calling to order the dancers and musicians who make up Mangueira, one of Rio de Janeiro’s premiere samba organisations.

The deepest bass drums answer, their rumble punctuated by the tinkling sounds of hundreds of tambourines, and Mangueira’s 5,000 participants sweep out for the carnival parade.

Sequined costumes, some small enough to fit in the palm of one hand, are often topped with feathers in Mangueira’s traditional pink and green. Dancers shimmer and shake, following the frenetic samba rhythm set by the 500-person percussion section.

About 30,000 spectators crowd ...... completo articolo in :

http://www.7days.ae/en/2006/02/03/carnival-fever-in-rio-de-janeiro.html#

6 commenti:

epursimuove ha detto...

Caro fraNcesco, per capire perchè qui da noi del carnaval si vedono solo donne procaci, basta vedere qualsiasi settimanale italiano (Panorama L'espresso etc. etc.)che pur parlando di cose "serie", cosa ti sbattono in copertina o sulle foto interne? Nudo femminile che, magari non c'azzecca nulla ma: aumenta la tiratura.
Perchè in realtà siamo un popolo che non legge (tranne una minuta elite,) e che se non vede due coscie o un bel posteriore non compra nulla.
Quindi credo che non si possa solo incolpare la categoria dei giornalisti (una corporazione qui da noi), ma è il nostro amato popolo che per l'informazione o cultura non non spende un cent.

epursimuove ha detto...

Rileggendo l'alrticolo, come europeo sei più latino che britannico, e quando t'arrabbi metti la quinta e vai...
In ogni modo, credo che abbiamo ragione entrambi, gli italiani non leggono, ma il giornalismo italiano certo non brilla ...

Anonimo ha detto...

La storia del Carnevale brasiliano non è una notizia ma una realtà, quindi compra i libri e studia !!I giornali pubblicano notizie!!!!!

fraNcesco ha detto...

anonimo... i giornalisti fabbricano le notizie che vuoi leggere e vedo che ci sono riusciti

Carlo lo spoltorese ha detto...

Francesco
Chi fà più giornalismo? Ormai il correttore di bozze è l'editore !!!! E' una cosa che mi avvilisce e nello stesso tempo mi fà pensare, visto che la stampa è il V potere. Questa riflessione è ancora più amara poichè sono un padre di una bimba di 7 anni è temo che nel futuro l'informazione sarà ancora peggio di quanto sia adesso, cosa risponderò quanto mi chiederà un parere su di una notizia? Per ben rispondere bisognerebbe sapere la verità ma dove andarla a prenderla?

epursimuove ha detto...

Forse l'anonimo è un giornalista; se lo è, lo invito a non arrabbiarsi troppo.
In fondo nel suo lavoro, ci sono tante cose che offendono molto più del post pubblicato.
Quanto alla polemica tra realtà e notizia, giornali e TV sono pieni di finte notizie, finti avvenimenti, che in realtà hanno solo uno rientro commerciale o di convenienza per l'editore!!! commerciale.